La Silver Spirit diventa più lunga e più bella: i lavori a Palermo




Compie un ulteriore salto di qualità la Silver Spirit, una delle più note e apprezzate navi del segmento delle crociere extra-lusso. Con un evento internazionale al quale hanno assistito decine di giornalisti da tutto il mondo sabato 10 marzo è entrato nella fase finale il “taglio” della nave ultra lusso dell’armatore Silversea, che in queste settimane viene rinnovata da Fincantieri nel suo Cantiere di Palermo. La nave sarà allungata attraverso l’inserimento di un troncone lungo 15 metri già pronto e ormeggiato nello stesso bacino della Spirit. Ci saranno così nuove suite a bordo e nuovi ristoranti e con l’occasione verranno ammodernate anche altre aree. Davanti alla platea d’eccezione, in una suggestiva e spettacolare cerimonia, gli operai hanno tagliato l’ultimo punto della fiancata che ancora univa le due parti e la nave ha cominciato ad “allargarsi” a vista d’occhio. I lavori sono poi proseguiti l’indomani con l’inserimento del troncone aggiuntivo. Si proseguirà poi con la «ricomposizione» di tutti gli impianti e le attività di allestimento interno. 

Si tratta della prima operazione di questo genere su una nave ultra lusso, una referenza davvero prestigiosa per il cantiere di Palermo – spiega Fincantieri in una nota – ormai specializzato in progetti analoghi dopo aver completato nel recente passato il progetto Rinascimento per MSC (4 navi da crociera allungate) e aver conquistato anche l’accordo per trasformare 2 cruise ferry di Grimaldi, che arriveranno nello stabilimento siciliano nei prossimi mesi. 

Silver Spirit è stata consegnata dalla stessa Fincantieri ad Ancona nel 2009, attualmente ha una stazza lorda di 36.000 tonnellate e una lunghezza di 195 metri. Gli oltre 540 passeggeri vengono ospitati in 270 suite, tutte con vista sul mare distribuite sugli 8 ponti passeggeri. Con il riallestimento la Spirit diventerà una gemella dell’ammiraglia Silver Muse con gli stessi servizi e ristoranti della sorella maggiore, inaugurata l’anno scorso. Non ci sarà più a bordo,infatti, un unico ristorante principale ma gli ospiti potranno scegliere tra diversi tipi di ristorazione e di cucina: asiatica, giapponese, francese, italiana etc e persino una pizzeria, la Spaccanapoli.

A torto poco conosciuta sul mercato italiano e invece apprezzatissima (e pluripremiata) in quello di lingua inglese (in particolare Usa, UK e anche Australia), la compagnia si colloca nel segmento luxury delle crociere con 9 navi. Silversea offre a bordo ogni genere di comfort con un rapporto passeggeri/equipaggio quasi pari a uno/uno. Le navi Wind, Shadow, Whisper, Spirit e Muse (inaugurata ad aprile 2017) offrono crociere in tutti i Continenti. A queste si aggiunge la flotta Expedition, composta da Explorer, Galapagos, Discoverer e da fine 2017 anche dalla Silver Cloud, ristrutturata per l’occasione con altissimi standard per questo genere di crociere con itinerari naturalistici in tutto il mondo. 
La filosofia Silversea investe tutto il prodotto crociera. A bordo c’è un all inclusive che include davvero tutto, persino lo champagne e le marche di liquori più raffinate. Sono comprese le mance e ogni extra. La qualità della cucina è assicurata dalle collaborazioni con Relais&Chateaux e Slow Food. Conferenze a bordo di docenti universitari e il coordinamento del National Geographic danno la certezza anche di un prodotto culturalmente elevato e di escursioni mozzafiato. Con l’obiettivo di soddisfare tutti coloro che cercano la crociera ancora come una vacanza esclusiva, con atmosfere da grande yacht, e non come un fenomeno di massa.
Negli ultimi anni Silversea ha anche dedicato al mercato italiano uno sforzo particolare: se la lingua di bordo ufficiale è l’inglese, “ambasciatori” internazionali di madre lingua italiana offrono assistenza a bordo, così come si possono trovare menù e programmi giornalieri (Chronicles) in italiano.

 



Abbonamento annuale Image Banner 728 x 90

Leave a comment

Your email address will not be published.


*