Le brioches morbidissime con pochi grassi e pochi zuccheri



Banner DE mese 468x60

Ebbene sappiate che esistono trucchi in cucina che non tutti vi diranno, ma che, come in questo caso, vi permetteranno di cucinare con pochissimi grassi e pochissimo zucchero, delle eccezionali brioches da colazione, da merenda, da gelato…Non escludo la possibilità di trasformarle in ottimi sandwiches, dal momento che il loro sapore è piuttosto neutro. Insomma, temo che questa ricetta diventerà un must della quale non potrete più fare a meno.

La tecnica che ci consente di ottenere questo “miracolo” viene dalla lontana Cina, infatti il Tang Zhong è una tecnica culinaria diffusasi nella comunità cinese dopo la pubblicazione nel 2004  del libro di cucina 65 °C .

Il Tang Zhong, chiamato anche “water roux”, consiste nel fare il pane morbido ed elastico senza l’aggiunta di conservanti o additivi, ma usando semplicemente uno starter fatto con la stessa farina e con acqua, usata in rapporto da 1:5 (per 1 grammo di farina si aggiungono 5 grammi di acqua), e portandoli alla temperatura di 65 °C per poi raffreddarli prima di incorporarli all’impasto.

Per preparare il Tang Zhong servono

25 g farina 0

125 ml latte

Per l’impasto 

350 g farina 0

40 g zucchero di canna

5 g sale (1 cucchiaino)

8 g di lievito fresco

125 ml latte

100 ml di tang zhong

30 g burro morbido

1 uovo

 

Sciogliete il lievito in un cucchiaio di acqua e iniziate con la preparazione del water roux: fate scaldare lentamente latte e farina, mescolando continuamente fino a quando il composto si staccherà dalle pareti del pentolino e assumerà una consistenza gelatinosa. Lasciate intiepidire e iniziate a formare l’impasto: mescolate la farina con il lievito, il latte e il water roux. Unite l’uovo, lo zucchero ed infine il sale e il burro morbido a pezzi piccolissimi, aspettando che si sia incorporato il precedente prima di aggiungere il resto.

Impastate a lungo per ottenere una perfetta incordatura, con l’impasto che si stacca completamente dalla ciotola lasciandola pulita, ottenendo così un impasto liscio, elastico e lucido, coprite e fatelo lievitare fino al raddoppio. Riprendetelo e dividetelo in sei- otto parti uguali: pirlate l’impasto, facendo roteare le palline tra le mani fino a farle diventare lisce e perfettamente tonde.

Posizionate su una teglia coperta di carta forno, mettete dentro il forno spento e fate lievitare per 1 ora e 30’.

Uscite la teglia dal forno, scaldatelo a 170°C e infornate per circa 15 minuti in modalità statica.

Sfornate e fate riposare su una gratella prima di tagliare.

Potete preparare il tang zhong 1 giorno prima.

Una volta pronto il tang zhong trasferitelo in una ciotola in vetro, coprite con pellicola alimentare a contatto per evitare la formazione della “pellicina” e ponete a riposare in frigorifero sino al suo utilizzo. Il giorno dopo tirate fuori la ciotola e portate a temperatura ambiente.

 

 

 

 

 

 

 



banner Tuttopiù anno 300x250

Leave a comment

Your email address will not be published.


*