Polpo e patate, versione gourmet




Questo piatto è uno di quelli che potete preparare per un antipasto particolare o, aumentando le dosi, per un piatto unico davvero gustoso. Questa variante, pur nella sua semplicità, utilizza dei metodi di cottura che esaltano il sapore del pesce e delle patate e che rendono il piatto veramente degno di uno chef!

X 4 persone:

1 Kg di polpo eviscerato e lavato,

800 gr di patate

100 gr di olive nere

10/12 pomodorini ciliegini o datterini

Una cipolla rossa

Olio evo, sale, pepe, timo o origano,aglio, prezzemolo.

Per prima cosa affettate la cipolla e mettetela in una scodella con una generosa spolverata di sale e un pizzico di zucchero e lasciate per almeno un’ora. In questo modo la cipolla perderà il suo sapore acre e diventerà morbida e dolce.

Tagliate i pomodori a metà e metteteli in una teglia foderata con carta da forno, con la parte tagliata in alto. Conditeli con sale, un pizzico di zucchero, timo o origano e un filo di olio evo. Metteteli in forno caldo a 130° e lasciateli appassire per una mezzoretta.

In una pentola mettere le patate lavate, sbucciate e tagliate a tocchetti, coprite con acqua fredda e un cucchiaino di sale , portate a ebollizione e lasciate cuocere, finchè saranno cotte ma ancora ben sode.

In un tegame antiaderente mettere un giro di olio ed uno spicchio di aglio. Quando sarà rosolato, toglietelo e mettere nel tegame il polpo, coprite con un coperchio e abbassate la fiamma al minimo. Il polpo rilascerà la sua acqua e quando si sarà asciugata controllate con una forchetta che sia cotto, altrimenti continuate la cottura aggiungendo qualche cucchiaio di acqua.

Intanto le patate si saranno raffreddate e le passerete in padella con un po’ di olio evo, finche’ non si  sarà formata una leggera crosticina.

Tagliare il polpo a pezzi e mettetelo in padella appena unta con pochissimo olio : non deve friggere, ma soltanto tostare.

In una insalatiera unite le patate, il polpo, i pomodorini, le olive,  e la cipolla che avrete strizzato, lavato e asciugato. Condire con un generoso giro di olio, un po’ di succo di limone, prezzemolo tritato , un po’ di pepe macinato al momento e, se necessario, un pizzico di sale.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*