La Slovenia, autentico capolavoro di Madre Natura

Veduta aerea di Ljubljana



La Slovenia, un paese giovane che in pochi anni è riuscito a raddoppiare il numero di pernottamenti,  ha presentato a Palermo le proprie bellezze.

L’iniziativa è stata organizzata dall’Ente del Turismo sloveno in collaborazione con il Gruppo Hit, Lubiana e le Grotte di Postumia, per lanciare anche in Sicilia le proposte e le novità per il nuovo anno.

Ljubljana

La Slovenia si riconferma anche nel 2017 una delle destinazioni turistiche più ricercate, con 4.729.611 arrivi totali – in crescita del 13,4% rispetto al 2016 – e un totale di 11.988.719 pernottamenti.

Una “boutique destination” che da quest’anno sarà ancora più vicina alla Sicilia, grazie al rinnovato impegno dell’Ente Sloveno, insieme con il Gruppo Hit, operatore leader nei settori dell’hôtellerie e dell’intrattenimento, la città di Lubiana e le Grotte di Postumia. Alla base dell’operazione, la costruzione di un “ponte culturale” tra Palermo, Capitale Italiana della Cultura 2018, e la Slovenia che promuove inediti itinerari turistici volti alla valorizzazione dei tesori storico/artistici del Paese e dei suoi 5 siti Unesco: le Grotte di San Canziano con il canyon sotterraneo fluviale, la foresta vergine di Krokar con il Monte Nevoso Ždrocle, Idria e la miniera di mercurio, la palude di Lubiana legata all’antica civiltà palafitticola ed infine la “Passione di Škofja Loka” rappresentazione storica che si tiene ogni 6 anni nel centro medievale di Škofja Loka e che coinvolge più di 900 membri della locale compagnia teatrale.

Riflettori puntati anche sulle tradizioni più antiche e consolidate, come l’enogastronomia e l’apicoltura.

Aljoša Ota, Direttore Ente Sloveno del Turismo in Italia ha dichiarato: “Abbiamo scelto Palermo per presentare le nostre eccellenze perché offre ottimi collegamenti con l’aeroporto di Trieste Ronchi dei Legionari, situato a pochi km dal confine sloveno. La nostra formula di accoglienza, unica in Europa, è orientata allo sviluppo di un modello di turismo sostenibile, all’insegna di un contatto autentico con la natura. Questa è l’occasione ideale per sottolineare gli innumerevoli spunti offerti dalla Slovenia per vacanze alternative 365 giorni l’anno, anche in località meno note, fuori dai circuiti tradizionali”.

Nell’ambito dell’offerta turistica, un ruolo di primo piano spetta al Gruppo Hit, leader nei settori dell’accoglienza alberghiera e dell’intrattenimento, presente in tutti gli angoli della Slovenia con i suoi resort che integrano hotel e casinò: da Nova Gorica, frizzante e cosmopolita, a Kranjska Gora, nota stazione sciistica che ospita ogni anno le gare della Coppa del Mondo di sci e di salto con gli sci, da Maribor, nel cuore dei distretti vinicoli della Stiria, a Rogaška Slatina, centro termale tra i più antichi e importanti dell’intero Paese.

Il castello di Predjama

Tante le novità annunciate per il 2018, a cominciare dal potenziamento dell’offerta alberghiera di Kranjska Gora. L’investimento prevede il restyling entro settembre del Korona Casinò & Hotel: il progetto, curato nei dettagli, privilegia la scelta di materiali eco-sostenibili tipici dell’ambiente alpino, come legno e pietra. Tra gli interventi attualmente in corso, l’ampliamento delle cucine e del ristorante, che passerà dagli attuali 120 a 200 posti, l’apertura di una SPA e la ristrutturazione di camere e parti comuni. Previsto anche un incremento di 300 m2 della superficie del casinò, che arriverà ad ospitare 420 slot machine e 19 tavoli. Anche il Perla Casinò & Hotel di Nova Gorica moltiplicherà le occasioni di divertimento con la nuova discoteca, mentre prosegue l’impegno del Gruppo Hit nell’offerta di show e concerti con le star italiane della musica e dello spettacolo: tra i prossimi appuntamenti, l’attesissimo concerto di Patty Pravo e il cabaret del duo comico Ale & Franz.

Agli appassionati del gioco online è dedicato infine l’ampliamento dell’offerta con l’inserimento delle scommesse sportive su Hitstars.it, portale già apprezzato per il Casinò Live.

La capitale Lubiana celebra nel 2018 un doppio anniversario legato alla cultura: ricorrono infatti il centenario della fondazione della Galleria Nazionale, principale museo d’arte antica slovena, e il centenario della morte di Ivan Cankar, noto scrittore e poeta. Proprio in omaggio al protagonista della letteratura slovena e ad altri due grandi nomi dell’epoca – l’architetto Jože Plečnik che diede il volto attuale a Ljubljana ed il pioniere dell’impressionismo Sloveno Rihard Jakopič, tutti e tre rimasti nella memoria collettiva per i loro iconici baffi, dal mese di aprile saranno disponibili i “Mustache Tour”, circuiti in bici accompagnati da guide riconoscibili proprio dai baffi, che porteranno i partecipanti alla scoperta del centro di Lubiana, sulle orme della vita e delle opere di Cankar.

Dopo essere stata insignita del titolo di Capitale Verde d’Europa nel 2016, prosegue inoltre l’impegno di Lubiana nello sviluppo sostenibile: a partire dal mese di maggio sarà riproposto il trenino elettrico Urban che, oltre a servire da mezzo di trasporto pubblico, permetterà ai turisti di muoversi tra le zone più importanti della città. Dal Municipio al Castello, dalle sponde della Ljubljanica alla Slovenska Cesta, il trenino, dotato di pannelli fotovoltaici, promette uno splendido city-sightseeing tour di circa 90’ a emissioni zero.

A pochi km dal confine italiano, circa 45 dall’aeroporto di Trieste, la Slovenia offre un autentico capolavoro di Madre Natura, capace di regalare emozioni mozzafiato: le Grotte di Postumia. Quest’anno il sito festeggia i 200 anni dalla scoperta delle caverne più interessanti, avvenuta proprio nel 1818 ad opera di Luka Čeč: da allora le grotte sono aperte anche ai turisti, per un totale di oltre 38 mln di visite. Il primato spetta agli italiani, che si collocano saldamente al primo posto con più di 120.000 ingressi nel solo 2017. Le Grotte di Postumia sono tra le più note in tutto il mondo e si visitano a bordo di un treno accessibile anche ai disabili che attraversa un percorso sotterraneo di straordinaria bellezza: 5 km di gallerie tra stalattiti, caverne e altri capolavori creati dall’acqua nel corso dei secoli. Tra i più importanti fenomeni carsici, “il Brillante”, una stalagmite alta 5 metri.



Abbonamento annuale Image Banner 728 x 90

Leave a comment

Your email address will not be published.


*